Fiorentina, crisi senza fine Berardi fa felice il Sassuolo



La crisi viola senza fine e se ne accorge anche il Sassuolo che vince al Franchi senza nemmeno faticare troppo. Decide Berardi con una girata a centro area e la squadra di De Zerbi con questi tre punti scavalca tre squadre in classifica, compresa la Fiorentina, portandosi al decimo posto. La Fiorentina non vince in campionato da met febbraio ed al Franchi addirittura dal 16 dicembre 2018. Squadra senza voglia, senza idee e senza alcuna motivazione. Arrivare alla fine della stagione cos, sar davvero faticoso. SOLO SASSUOLO — Si comincia nel silenzio del Franchi con buona parte delle curve rimaste fuori dagli spalti i primi 45 minuti per continuare a contestare la propriet. In campo ritmi da fine stagione quando si ha poco ancora da chiedere. Il primo squillo di Berardi al 13’, sinistro respinto dalla difesa viola. La Fiorentina prova a scuotersi con una progressione di Chiesa chiusa con un rasoterra lontano dalla porta difesa da Consigli. Clamorosa l’occasione capitata al 27’ sul piede di Rogerio: l’esterno mette fuori da un metro a porta vuota dopo un assist perfetto di Lirola. Poi Bourabia a farsi respingere il tiro sulla linea da Laurini. Il Sassuolo domina, la Fiorentina spettatrice e viene fischiata dai pochi presenti. Il vantaggio ospite una logica conseguenza. Sensi appoggia a Berardi che si gira e calcia: pallone toccato da Pezzella e Sassuolo avanti. I viola riescono a reagire immediatamente con Chiesa che cade in area trattenuto da Peluso. Fourneau assegna il rigore (generoso) tra le proteste del Sassuolo, Consigli toglie ogni problema parando il tiro di Veretout. MONTELLA CAMBIA — La ripresa inizia con due sostituzioni viola. Fuori Dabo e Mirallas, dentro Gerson e l’esordiente Beloko (’2000). Chiesa ci prova al decimo con un tiro a girare, bravissimo ancora Consigli a deviare in corner. A passare per ancora il Sassuolo con Demiral, abile ad anticipare Milenkovic a centro area dopo l’ennesimo traversone di Lirola. Dopo diversi minuti di stop attendendo il Var per, la rete viene annullata per fuorigioco dello stesso Demiral. Anche De Zerbi cambia: fuori Babacar, dentro Boga. La Fiorentina ci prova con l’asse Chiesa-Muriel, tiro del colombiano deviato. Montella nel finale prova la carta Simeone ma di energie, fisiche e mentali, i suoi non ne hanno. Il Sassuolo sorride, la Fiorentina sprofonda. Ed il calvario calcistico di questa seconda parte di stagione prosegue.



Source link