Mercato sospeso e debito Milan, giorni di tensione



Met giugno qui, dietro l’angolo. Per il Milan, dopo mesi di attesa e lenti rilanci, ora ogni giorno importante. Ma che pu succedere? Intanto, le regole. La camera giudicante del Controllo Finanziario per Club della Uefa composta da cinque membri e il presidente un portoghese, Jos Narciso da Cunha Rodrigues. La decisione avviene a maggioranza, con la presenza di almeno tre membri. Il Milan dovrebbe presentare una memoria scritta e potrebbe essere sentito anche verbalmente. In ogni caso, alla decisione si potrebbe fare appello solo presso il Tribunale Arbitrale dello Sport, il Tas di Losanna, chiedendo una procedura di estrema urgenza. Come finirebbe? Impossibile dirlo, ma non semplice che il Tas ribalti una sentenza come questa, legata ai conti e ai regolamenti Uefa. Da escludere invece l’ipotesi che il Milan faccia causa all’Uefa. RIFINANZIAMENTO — Ora, l’attualit rossonera. Che pu fare il Milan in questo mese? I suoi legali stanno valutando un ricorso, ma il tema centrale sembra un altro: il rifinanziamento del debito. Riassunto del passato: Li Yonghong ha potuto arrivare al closing con Silvio Berlusconi – e quindi comprare il Milan – solo grazie a un prestito di 303 milioni di Elliott, fondo anglo-americano. Quella somma, con interessi importanti, deve essere restituita entro met ottobre. Per farlo, Li Yonghong da mesi cerca un nuovo prestito, non lontano dai 500 milioni. Fassone ha dichiarato di avere tre proposte ed probabile che Mr. Li, se la situazione questa, ne accetti una in fretta. Che succederebbe in quel caso, oppure se verranno comunicate nuove informazioni su Mr. Li? La camera giudicante pu considerare questi elementi oppure no, valutando quindi in base ai soli documenti dell’indagine Uefa. Un grande potere. ELLIOTT — Fassone negli ultimi colloqui con la Uefa ha puntato molto sulla vicinanza di Elliott, che ha offerto al Milan un prestito di 35 milioni per la gestione. Non bastato. Elliott, come noto, potrebbe rilevare il Milan – a ottobre o anche prima, in caso di mancato rispetto di alcune clausole – ma il rischio che non basti. L’Uefa vuole propriet stabili, quindi Elliott dovrebbe garantire di controllare il club a lungo, non solo per pochi mesi in vista della cessione a un nuovo proprietario. Pi probabile quindi che Mr. Li continui, completando l’aumento di capitale da 38,8 milioni: al momento, ne ha versati solo 17,8. ATALANTA-fiorentina — Naturale che, in uno scenario come questo, il mercato del Milan resti sospeso. In teoria, una cessione sarebbe possibile, anche perch qualche giocatore – in caso di addio alle coppe – potrebbe chiedere di andare altrove. Un acquisto importante, molto meno. Quanti calciatori firmerebbero senza conoscere il destino europeo? Alla finestra, in A, ci sono soprattutto Atalanta e Fiorentina. In caso di esclusione del Milan, Gasperini andrebbe ai gironi, Pioli guadagnerebbe i preliminari. E anche qui, nuova preparazione, nuove amichevoli, nuove scelte di mercato. In qualche modo, si staranno preparando.



Source link