Inter: Verdi già in pugno E il sogno si chiama Kluivert



Il punto sul futuro lo fa l’a.d. nerazzurro Alessandro Antonello: “Siamo al lavoro per alzare ulteriormente l’asticella”- afferma dopo la straordinaria notte dell’Olimpico che ha riportato l’Inter in Champions – Ora puntiamo lo scudetto”. Un obiettivo ambizioso, come scrivono Mirko Graziano e Carlo Laudisa sulla Gazzetta di oggi, che passa obbligatoriamente attraverso il mercato. servono plusvalenze — Sono gi tre i colpi assestati: il baby bomber Lautaro Martinez, e poi l’olandese De Vrij e il ghanese Asamoah r due certezze strappate a costo zero a Lazio e Juventus. Ora va per sistemato l’esercizio finanziario al 30 giugno. Le plusvalenze legate alle vendite di Kondogbia e Nagatomo porteranno 10 milioni di euro. Ne servono circa altri 30, e le cessioni dei giovani Pinamonti, Emmers, Valietti possono tornare utili. verdi e politano — Cancelo e Rafinha restano in stand-by (riscatti complicati). Per la fascia destra emerge Vrsaljko (Atletico Madrid). Ma l’obiettivo dichiarato Simone Verdi (costa 25 milioni) per cui Ausilio sarebbe gi parecchio avanti con il suo entourage. Nel mirino anche Matteo Politano (il Sassuolo lo valuta 30 milioni). Attenzione anche alla candidatura di un figlio d’arte di qualit: Justin Kluivert ora all’Ajax ma col contratto in scadenza tra un anno. L’altro grande sogno Chiesa. in mezzo — Per il centrocampo si pensa a Strootman, se la Roma minimizzasse la clausola. Ma anche William Carvalho dello Sporting Lisbona, Wylan Cyprien del Nizza e Barella del Cagliari. Kovacic? “Costa troppo”. (Leggi l’articolo completo sulla Gazzetta di oggi)



Source link